Bracciali da favola

I gioielli Sagapò sono la scelta giusta per chi desidera essere sempre impeccabile in ogni occasione, scegliendo accessori dallo stile unico e impeccabile.
Preziosi gioielli da indossare ogni giorno per distinguersi sempre con grande eleganza.
Il brand Sagapò propone una vasta scelta di bracciali per tutti i gusti e le esigenze, da tenere sempre al polso per impreziosire ogni outfit. Bracciali rigidi oppure in catena, dallo stile minimal oppure con inserti di strass e cristalli colorati.
Raffinati ed eleganti, i bracciali Sagapò sapranno accontentare tutti, uomini e donne, grazie alle loro linee morbide e sinuose.
Accessori glamour e di grande tendenza, dal carattere inimitabile e inconfondibile. Tutti i bracciali della linea Sagapò sono gli accessori perfetti per esprimere e raccontare la propria personalità.
Per la donna romantica Sagapò ha pensato ai bracciali Whisper e Butterfly, dai disegni semplici e lineari e arricchiti con bellissimi ciondoli a forma di cuore, quadrifoglio e farfalla, nei colori argento e oro.


Ma anche la linea Aura saprà sorprendere grazie al suo carattere fresco e giovanile, con bracciali dalle delicate nuance pastello e arricchiti con bellissimi cuori in cristalli colorati.
Chi desidera esprimere il proprio carattere libero e un approccio positivo e sorridente alla vita, la linea di bracciali Bonjour è la scelta giusta. Cuoricini, farfalle, stelle divertenti e originali, che sapranno impreziosire tutte le donne con un soffio di leggerezza e raffinatezza.
Per le amanti dei gioielli dallo stile classico che non vogliono rinunciare ad un tocco di modernità, i bracciali della linea Dorothy risplenderanno al polso di ogni donna.
Sagapò ha pensato anche alle giovani donne con bracciali e charms dal carattere magico e fiabesco: fate, corone da principesse, animaletti e tanti frutti per rendere il proprio stile divertente e da favola.
Tantissimi modelli e colori da indossare e abbinare come si desidera.
Sagapò non dimentica gli uomini, con una ricca collezione di bracciali da uomo di grande stile e tendenza. Bracciali da uomo Sagapò dal carattere casual o elegante, sportivo oppure raffinato.
I bracciali da uomo Sagapò sono disponibili in diversi materiali: in acciaio, in caucciù, a maglie larghe oppure strette, semplici e lineari oppure con eleganti pendenti. Tantissimi colori e modelli che sapranno conquistare ogni uomo.
Scegliere i bracciali Sagapò vuol dire distinguersi.

 

 

Acquisti di stile solo online

Fare acquisti di stile online rappresenta il giusto modo di fare, soprattutto se si punta al voler ottenere un successo che risulta essere per davvero unico nel suo genere.

Devi puntare quindi ad un livello di stile che risulta essere ottimo sotto ogni aspetto e questo potrà essere toccato con mano grazie al portale online di Ralph Lauren, che con le sue polo ti garantisce la concreta opportunità di poter avere un capo d’abbigliamento unico da indossare, scoprili online clicca qui.

Cerca di scegliere questo brand visto che, il suddetto, ti permette di avere uno stile che risulta essere unico sotto ogni punto di vista e soprattutto potrai essere sicuro del fatto che, prendere parte ad una festa, cena importante ma anche stare con parenti, sarà un momento dove lo stile non verrà assolutamente a mancare.
Potrai toccare con mano un livello di precisione veramente unico e piacevole, senza alcuna tipologia di complicazione.

La qualità di questo tipo di tessuto risulta essere per davvero unico nel suo genere e ti permette di poter ottenere un livello di soddisfazione che sarà unico.
La qualità, infatti, si nota sin da subito, non appena toccherai questo particolare tipo di maglietta polo.
Nelle tue mani potrai sentire la bellezza del tessuto che accarezza le tue mani ed allo stesso tempo potrai notare anche come, i tuoi occhi, saranno per davvero felici di vedere lo stile unico che contraddistingue questo semplice marchio.
Potrai ottenere il massimo livello di soddisfazione sfruttando al massimo questo particolare e semplice brand, che ti garantisce la concreta opportunità di poter avere uno stile perfetto sotto ogni punto di vista.

Magliette semplici polo con colori non troppo vivaci: sono queste le caratteristiche della maggior parte di queste magliette, che ti garantiscono la concreta possibilità di poter avere un grandissimo stile che non devi assolutamente sottovalutare.
In brevissimo tempo sarai sicuro del fatto che, con Ralph Lauren, sarai sicuro di essere sempre alla moda ed avere uno stile che risulta essere in grado di lasciare che, la tua mente, sia in grado di poter apprezzare al massimo tale tipologia di capo d’abbigliamento.
Con questo brand, la qualità e lo stile saranno sempre e comunque presenti nel tuo modo di vestire.

Ruco Line un brand una garanzia

Novità, ecletticità, originalità e brio sono le caratteristiche che identificano appieno la collezione di scarpe donna Ruco Line.
Esse infatti si distinguono nell’intero scenario della moda, discostandosi nettamente da quello che è il tradizionale modo di interpretare la calzature.
Il marchio nasce dall’esigenza di ricreare prodotti unici, sartoriali e Made in Italy: l’eleganza, il comfort e quel sapore così glam e particolare delle scarpe Ruco Line diventano un vero e proprio tratto distintivo che permette di riconoscerle tra mille.

La collezione di scarpe donna del brand si incentra quasi esclusivamente su una rivisitazione delle sneakers così come sono comunemente conosciute, riuscendo però a dare non solo un’impronta completamente innovativa e diversa, ma anche un tocco di unicità e futurismo che non si è visto in nessuna altra produzione.
Senza dubbi i modelli Masha Summer risultano i più eccentrici, i più eclettici e i più strepitosi perché inseriscono in ogni scarpa degli elementi completamente nuovi ed inusuali: struttura in retina, colori caleidoscopici cangianti, tagli trasversali, simbolo del marchio in rilievo, tacco interno come parte integrante della suola, sono tutte caratteristiche che rendono questi modelli davvero mai visti prima.
agile-by-rucoline-sneaker
Dal sapore molto glamour e femminile sono invece i modelli Nicy, riprodotti in tonalità molto chiare e delicate (bianco, grigio perla) con allacciatura alta fino alla caviglia e tacco interno nascosto nella suola, che slancia l’immagine e dona un aspetto più sinuoso e femminile al profilo e alle curve.
Ogni articolo riporta la famosa R sul laterale esterno, simbolo del marchio Ruco Line, anche se uno dei modelli Nicy viene ravvivato dagli allegri colori di un’applicazione che raffigura l’icona della femminilità: i fiori.
Più sobrie e dall’aria molto street sono invece i modelli firmati Ruco Line della categoria Ariel. Si tratta di sneakers, alternate tra quelle basse e quelle alte con tacco interno incluso nella suola, in graziose fantasie colorate e fiorate o in tenui colori a tinta unita. Ricami e applicazioni in rilievo arricchiscono questa linea molto delicata e sportiva ma al contempo femminile.

R-Evolve è invece la linea della collezione dal carattere decisamente più sportivo e atletico, difatti recupera il design delle sneakers d’allenamento, con suola molto spessa soprattutto nella porzione del tallone, per garantire un appoggio comodo e confortevole durante il passo o la corsa.
Tra queste, però, si riconoscono anche modelli da passeggio, riccamente ricamati da tessuti in lurex, paillettes e strass, per donare un tocco di eleganza e sensualità anche ad una scarpa dal design sportivo.
I colori spaziano dagli eleganti argento, nero, bianco e grigio scuro, fino a quelli fluo che regalano un sapore estivo, vivace e grintoso.
Anche i modelli a sandalo aperto con fascette e fibbie si inseriscono nella categoria R-Evolve, dando una nota assolutamente femminile alla collezione.
Ruco Line rimane un brand di elevata qualità stilistica e di grande innovazione creativa, proprio perché non si ferma al tradizionale ma esplora nuove linee e nuovi accostamenti.

Borse desigual originali e alla moda

Se c’è una moda ricca di colore e originalità è senza dubbio quella firmata Desigual che, anche in questa nuova stagione, ci propone modelli innovativi, colorati, gioiosi e freschi.
La particolarità di queste borse sta nella duttilità e nella ricchezza di tinte che permettono di adattarle, senza alcun limite, ai più svariati abbigliamenti e scarpe.Eclettiche, vivaci e stravaganti, le borse del marchio spagnolo si distinguono nettamente da altri modelli nello scenario della moda perché completamente pervase da un carattere inimitabile ed inconfondibile che le rende, senza troppi sforzi, assolutamente uniche.
La regolarità e la precisione delle linee dei modelli Desigual si contrappongono all’insieme di colori disordinatamente armonici che rendono queste borse allegre ma glamour, passionali ma effervescenti.

Il brio delle fantasie tipiche di questa casa di moda non reprime però l’attenzione per la qualità dei materiali e per la ricercatezza dei dettagli, che rimangono un punto fermo da cui non si prescinde.

borsa-desigual-bols-rotterdam
I modelli spaziano dalle handbag alle shopper, dagli zainetti alle borse a sacco, dalle pochette alle borse a tracolla, per lasciare ampio ventaglio di scelta alle donne che non vogliono perdere occasione di esprimere una moda divertente e vivace.I motivi floreali, spesso coloratissimi su fondo scuro a tinta unita, sono forse quelli più frequenti sui vari modelli, nonché anche quelli che permettono di rendere le borse Desigual perfettamente distinguibili al primo sguardo. Non mancano però anche i motivi geometrici, apparentemente più rigidi e bicolore, per chi preferisce una fantasia più sobria e discreta, così come i modelli che uniscono varie tipologie di fantasia per dare origine ad un connubio di colori e di briosità inimitabili.

Per chi invece ama il colore ma con moderazione, Desigual ha realizzato anche modelli monocolore con fantasie ricamate tono su tono, così come materiali impressi che ripercorrono i motivi tipici di questo rinomato marchio, visibili solo controluce perché riprodotti dai giochi di ombre.
Anche la scelta dei colori lascia grande possibilità di variare da quelli più classici, come il bianco, il blu, il nero e il beige, fino a quelli decisamente più estivi e frizzanti, come il giallo limone, il rosso corallo, il verde smeraldo, il blu elettrico e l’arancio acceso.

Il marchio ripercorre la personalità di ogni donna che si esprime con originale vivacità: ad ogni carattere e ad ogni femminilità corrisponde una indimenticabile borsa Desigual.

Il girarrosto elettrico

Il girarrosto vanta origini molto antiche e continua tuttora a rappresentare uno strumento di cottura molto apprezzato per il sapore che conferisce ai cibi e la cottura uniforme e gustosa. Ottimo anche per chi non vuole rinunciare alla forma fisica: i grassi colano verso il basso e garantiscono pietanze appetitose e light. Polli, arrosti, porchette, pesce, cacciagione, patate, verdura… il solo limite è la fantasia.

In epoche passate era necessario armarsi di pazienza e buona volontà per adoperarlo: bisognava infatti girare lo spiedo a mano fino a cottura avvenuta, con tutti i rischi del caso (primo tra tutti quello rappresentato dalla vicinanza alle braci accese). Oggigiorno, per fortuna, non è più così: il girarrosto elettrico mette al bando fatica e lunghi tempi di preparazione ed è davvero alla portata di tutti.
Ne esistono di diversi tipi a seconda dell’alimentazione utilizzata e delle specifiche caratteristiche del prodotto.

barbecue
I barbecue elettrici sono senz’altro i più pratici. Sono generalmente di forma quadrata (ma se ne trovano anche di tondi) e dotati di un motore normalmente situato su uno dei due lati. Lo spiedo è poggiato su due supporti che ne permettono la rotazione; la carne da cuocere viene fissata da appositi fermacarne scorrevoli. Il materiale d’elezione è l’acciaio inox, che è in grado di garantire la massima resa in termini di igiene e sicurezza oltre che di resistenza alle alte temperature.
Esistono girarrosti elettrici universali che si adattano a tutte le esigenze: estremamente versatili e dal costo contenuto, sono dotati di spiedo regolabile e adattabile ai più svariati modelli di kettle o camini. A proposito di questi ultimi, sono numerosi i modelli da impiegare in associazione al caminetto e che possono rivelarsi anche dei ricercati oggetti d’arredo.
Acquistare un girarrosto elettrico online è estremamente pratico e semplice. Si può scegliere tra siti specializzati o più generici. Nella prima categoria rientrano gli store online che fanno capo ad attività commerciali fisicamente presenti sul mercato, le case produttrici specializzate nel settore, i siti dei singoli marchi; quanto ai secondi, i principali portali di shopping sono Ebay e Amazon, che offrono spesso prezzi concorrenziali e spedizione gratuita. In più, permettono di confrontare vari modelli e marche e di compararne i costi.
A voi la scelta… e buona cottura!

Certificazioni utili per la tua casa

La certificazione energetica è un procedimento finalizzato a promuovere e migliorare il rendimento energetico di un determinato edificio, sia privato che pubblico o aziendale. Si configura come una preziosa misura volta a salvaguardare l’ambiente e nello stesso tempo il consumo energetico del proprietario o dell’utilizzatore stesso. La certificazione energetica deve essere redatta da un tecnico specializzato che, dopo un accurato sopralluogo, rilascerà il documento, puoi affidarti a studi specializzati per la certificazione energetica a Milano. Fattori che dovranno essere valutati sono le caratteristiche strutturali e architettoniche dello stabile, i prospetti, l’area climatica di riferimento, il punto in cui le diverse facciate della struttura affacciano e la tipologia di riscaldamento utilizzata. Saranno poi presi in esame ulteriori fattori che potrebbero influenzare il consumo energetico. L’Unione Europea, attenta all’eco sostenibilità, ha emesso una puntuale serie di direttive tecniche volte a fornire ai singoli stati membri degli standard e dei dispositivi unanimi per la certificazione energetica. L’obiettivo dell’UE è quello di ridurre il consumo totale energetico di almeno il 20% entro il 2020, attraverso la messa in atto di misure preventive di risparmio energetico in sintonia con la strategia di Lisbona, nota per avere dato il via ad una puntale politica per lo sviluppo sostenibile.

certificazione

Proprio per questo i costruttori e i progettisti sono impegnati nella ricerca e nell’implementazione di misure e dispositivi finalizzati al risparmio energetico e alla riduzione delle pericolose emissioni di anidride carbonica: ne sono un esempio i sistemi fotovoltaici e le soluzioni più eco sostenibili per il riscaldamento o la refrigerazione degli edifici.

La certificazione energetica è un documento che attesta le prestazioni e i parametri energetici propri di un edificio. Esso determina le modalità, le condizioni e i criteri per un eventuale miglioramento dello stabile stesso dal punto di vista energetico e del relativo risparmio. Ricordiamo che la riduzione dei consumi segue la direttiva nazionale di limitazione della produzione di gas nocivo redatto dal protocollo di Kioto.

Quanto costa effettuare una certificazione energetica tramite un tecnico specializzato? I prezzi sono variabili e la prestazione professionale dipende da una molteplicità di fattori, tra cui la tipologia di edificio interessato, la zona, la disponibilità e da particolari condizioni che potrebbero rendere il lavoro di certificazione più complicato o lungo. Il costo della certificazione energetica parte da un minimo di 40 euro per arrivare ad un massimo di 300, ma tali costi subiscono variazioni anche considerevoli. Tuttavia, il tecnico, prima di procedere, stilerà un preventivo di spesa.

Moda arredamento casa

Il 2016 sarà certamente un anno ricco di spunti interessanti per quanto riguarda il mondo dell’arredamento, vediamo dunque quali sono le novità più interessanti.

In generale, registra un’importanza sempre maggiore l’ottimizzazione degli spazi: le metrature ristrette impongono queste accortezze, certo, ma allo stesso tempo si richiedono sempre più frequentemente delle realizzazioni su misura per ragioni legate puramente al design.
É anche per questo motivo, quindi, che molti consumatori stanno facendo registrare un ritrovato interesse verso le realizzazioni artigianali, soprattutto se personalizzate.

Il 2016 sarà sicuramente, per quanto riguarda le zone Living, l’anno dei colori: poltrone e divani si scelgono sempre più frequentemente in accattivanti tonalità, come ad esempio il rosso, l’azzurro, il bianco.
I divani moderni abbracciano i gusti di tantissimi consumatori, ma molti esperti di Interior Design osano, con risultati lusinghieri, delle accese tonalità di colore su modelli tipicamente classici, come ad esempio i celebri divani Chesterfield in pelle.

Se si parla di zona Living, inoltre, non si può non menzionare il pouf: quello che, fino a poco tempo addietro, era un semplice complemento d’arredo, oggi è divenuto un mobile scelto con grandissima accortezza.
I pouf, come da tradizione, vengono abbinati sia a livello stilistico che cromatico ai divani e alle poltrone cui sono associati, e sono scelti sempre più spesso in varianti piuttosto grandi, magari dotate di contenitore interno.

dining-room

Relativamente alle cucine, tanti nuovi modelli moderni si sono recentemente affacciati sul mercato e sono destinati a registrare un interessante successo nel 2016: per l’arredo di questa stanza di scelgono sempre più spesso delle composizioni, soluzioni molto apprezzate sia per design che per funzionalità.
Per quel che riguarda i colori si confermano quelli più tradizionali, e la tendenza generale sembra premiare la luminosità, come dimostrato dalla presenza sempre più diffusa del bianco.

Nelle camere da letto è oramai divenuto indispensabile scegliere dei letti con contenitore, soprattutto per quanto riguarda le camere matrimoniali, e anche l’arredo bagno si preannuncia ricco di novità nel 2016.
Il bagno è arredato sempre più spesso con dei mobili sospesi, sia per quanto riguarda i sanitari che i mobili con lavabo, e i box doccia possono essere ricavati in tanti modi innovativi, basti pensare ad esempio alle cosiddette nicchie, realizzabili tramite l’installazione di una porta su misura e di una colonna doccia, comprensiva sia di soffione che di miscelatore.

Cosa fare in caso di volo cancellato

Tutti prima poi potranno imbattersi in un volo cancellato improvvisamente o in un lungo ritardo, ma non tutti sanno però che si può chiedere un rimborso alla compagnia aerea in caso di cancellazione di un volo.
Il rimborso fa parte dei diritti del passeggero regolato da una legge Europea che prevede rimborsi in caso di annullamento di volo o di lunghi ritardi.
Il rimborso può essere richiesto anche per tragitti brevi sotto i 1500 km in questi casi il rimborso è pari a 250€.
In caso di ritardo invece se si superano le 5 ore, i passeggeri possono decidere di non partire più, e devono essere riportati indietro, ovviamente tutto a carico della compagnia aerea scelta.
La normativa Europea a riguardo la legge 261/2004 prevede anche un risarcimento per il cibo e una assistenza immediata.

Il rimborso può essere richiesto per tutti i voli di linea comunitari annullati, le compagnie aeree non hanno nessun obbligo di rimborso verso il passeggero quando si tratta di voli gestiti da compagnie non comunitarie, per tutti i voli gratis o con tariffe ridotte speciali, per i dipendenti o dei tour operator, se viene negato l’imbarco per motivi di sicurezza o salute o se per esempio il volo è cancellato per degli scioperi improvvisi.
Le compagnie aeree hanno degli obblighi anche in caso di ritardo nei confronti dei passeggeri, il rimborso scatta nei voli con almeno due ore di ritardo e pari o inferiori ai 1500 km di distanza.
Per i voli che comprendono una distanza superiore ai 1500 km fino ai 3500 km il ritardo deve comprendere minimo 3 ore, per tutti i voli superiori ai 3500 km il ritardo deve essere almeno di 4 ore, pochissimi sanno che se si arriva a destinazione con oltre 3 ore di ritardo si può richiedere una compensazione pecuniaria.Se si tratta di compagnie aeree famose, tutte le informazioni per la richiesta di rimborso vengono fornite dettagliatamente in aeroporto stesso, senno riempite un modulo di reclamo online sul sito della compagnia.
Se la compagnia non risponde al vostro reclamo entro un massimo di 5 settimane rivolgetevi al vostro legale di fiducia, i costi che affronterete alla fine saranno tutti risarciti dalla compagnia aerea anche se ci vorrà un bel po di tempo, esistono anche delle agenzie apposite che si occupano di pratiche di rimborsi che generalmente il loro compenso va dal 20% al 25% del totale dell’intero risarcimento ricevuto dalla compagnia aerea in questione.

Perchè fare Analytics?

Google Analytics è uno strumento importantissimo per verificare il traffico indirizzato al proprio sito web o e-commerce, in quanto consente di verificare tutta una serie di dati e di tradurli migliorando la propria strategia di vendita. In altre parole, Analytics risponde a domande fondamentali per chi vende i propri prodotti o servizi sul web: da dove proviene il traffico del sito web? Quali sono le pagine più visitate dagli utenti? Quanti di loro terminano la loro esperienza con l’acquisto di un prodotto o servizio? Ecco 5 consigli per sfruttare al meglio Analytics.

Affidarsi ad un professionista
Il primo consiglio è quello di affidarsi ad un professionista esperto analytics certificato. Solo loro, infatti, sono in grado di leggere correttamente i dati forniti da Analytics, e di tradurli in strategie efficaci per l’aumento delle vendite.
Conoscere la provenienza del traffico
Sapere come gli internauti giungono sull’e-commerce è un fattore fondamentale per interpretare il loro comportamento e per disegnare delle strategie volte al miglioramento del proprio sito. Questo dato fornito da Analytics è uno dei più importanti in chiave di marketing, perché permette di sapere se i potenziali clienti giungono da Google o da zone geografiche particolari. Un insieme di elementi utilissimi per pensare ad eventuali strategie volte al potenziamento del SEO, all’utilizzo delle keywords e, dunque, anche ad eventuali campagne marketing da effettuare con AdWords.

Migliorare la funzionalità delle pagine
Un altro dato molto importante fornito da Google Analytics riguarda il cosiddetto bounce rate. La frequenza di rimbalzo consente di sapere la percentuale di visitatori che lasciano il sito web entro un certo periodo di tempo: un dato importante per capire quali pagine e quali sezioni devono essere migliorate per soddisfare le aspettative degli utenti.

Misurare la distanza fra visita e acquisto
Google Analytics è uno strumento così approfondito da permettere il monitoraggio del tasto “aggiungi al carrello”. In particolare, la piattaforma analizza quante volte i singoli prodotti vengono messi nel carrello dall’utente, comunicando così l’appetibilità del prodotto. In questo modo l’azienda potrà sapere quali sono i prodotti più seguiti, orientando le vendite verso quella tipologia in particolare.

Dal check-out alla conversione
Altri dati molto importanti riguardano il numero di utenti che arrivano alla fase del check-out, ma che non concludono l’acquisto: se i due numeri non coincidono è evidente che c’è un problema, che potrebbe riguardare un errore tecnico del sito che impedisce la transazione economica.

Quanto cosa effettuare una certificazione energetica?

L’Attestato prestazione energetica (spesso abbreviato con APE) è un documento che “descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un’abitazione o di un appartamento”. Da non confondersi con l’ Attestato di Qualificazione Energetica (AQE), la certificazione energetica, è considerata uno strumento di controllo in quanto sintetizza le prestazioni energetiche degli edifici utilizzando una scala di valori che va da A a G. In parole molto povere, la certificazione energetica consente di comprendere il livello di consumo energetico di un certo edificio e, di conseguenza, la “convenienza economica” di un eventuale acquisto. In seguito alla certificazione ottenuta, inoltre, si possono decidere gli interventi di riqualificazione più efficaci.

Il certificato ha una validità di “10 anni dalla data di emissione”. Necessità però di aggiornamento nel caso in cui, nel corso degli anni, si effettuino “interventi che modificano la prestazione energetica dell’immobile (isolamento, sostituzione serramenti, ristrutturazione impianti ecc…)”.
L’APE viene redatto da un “soggetto accreditato” chiamato “certificatore energetico”; per ottenere una certificazione energetica, dunque, è necessario richiedere l’intervento di un “tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti come l’architetto, l’ingegnere ed il geometra”. Ma quali sono i prezzi di una certificazione energetica?
E’ bene sottolineare fin da subito che il costo di un certificato, come del resto per altri “servizi professionali”, non è soggetto a “tariffazione minima” decisa dagli Enti o dai diversi Ordini professionali.

zusammengesetztes Puzzlehaus
Quantificare il costo di un’APE, dunque, non è semplice, poiché al momento non esistono tariffe standard applicabili. Inoltre, è necessario considerare tutta una serie di variabili. Tra queste:
– il tipo di edificio (appartamento, abitazione disposta su più piani…) e le dimensioni dell’immobile;
– tipologia dell’immobile (residenziale, ad uso commerciale, di nuova costruzione, pre-esistente…);
– ubicazione dell’immobile (il costo di una certificazione varia sensibilmente da città in città);
– tipologia di riscaldamento (“autonomo/centralizzato)”;
– analisi di tutta la documentazione disponibile (“prova fumi caldaia, allegato F, piantina catastale, rilievo”..).

A grandi linee, comunque, per una singola unità abitativa di circa 50 mq il costo medio di una certificazione energetica si aggira tra i 150-180 Euro. Per metrature maggiori, ovviamente, il costo sarà maggiore (tra i 180-230 euro fino ai 100 mq e sui 300 euro per unità abitative fino a 160 mq).

In internet, è possibile trovare offerte molto allettanti, ma se i il prezzo è troppo basso (sotto i 70 euro) è bene diffidare. Un certificazione energetica low cost spesso non è eseguita a regola d’arte e, dunque, in caso di controlli, può essere annullata.
Come fare, allora, per evitare truffe e problemi futuri? Può essere d’aiuto seguire i seguenti consigli:
– Mai fermarsi al primo preventivo. E’ bene rivolgersi a più tecnici certificatori, valutando anche la loro affidabilità.
– Pretendere sempre il sopralluogo (è obbligatorio per legge!) ed assicurarsi che il preventivo comprenda: ” IVA, costi di spedizione, spese ed altri costi aggiuntivi”
– Diffidare da chi propone certificazioni a prezzi stracciati, ma anche da chi ha tariffe eccessive.