Archivi categoria: Casa

Come riscaldare la propria abitazione

L’inverno è alle porte, la stagione fredda è arrivata e, soprattutto adesso che siamo tutti a rischio perché potremmo ammalarci, avere una casa calda è necessario.

Non possiamo vivere in una abitazione dove soffriamo il freddo, non possiamo permettere che ci vengano la febbre o il raffreddore, siamo tutti purtroppo a rischio Covid 19 o anche a rischio influenza di stagione.

Ma dove si possono acquistare, velocemente ed a prezzi convenienti, degli strumenti utili a riscaldare la propria abitazione?

Basta andare sul sito Idroclic.it nella sezione dedicata al Riscaldamento.

Il sito Idroclic.it presenta una varia gamma di prodotti, dedicati al riscaldamento, tra cui poter scegliere: scaldabagno, caldaie, radiatori, termoarredo, e tutti gli accessori utili alla loro manutenzione in caso di bisogno.

Negli ultimi anni, in molte abitazioni, si è diffuso l’utilizzo dei termoarredo.

I motivi per cui si predilige la scelta del termoarredo sono molti, proviamo ad elencarne alcuni:

  • Sono molto sottili e, quindi, facili da installare in ogni stanza
  • Non occupano spazio, sono piatti ed alti nella maggior parte dei casi
  • Funzionano con la corrente elettrica quindi si può decidere autonomamente quando accenderli e, quindi, si è in grado di regolarsi sui consumi
  • Sono caratterizzati da un design moderno e bello

Molte persone, che abitano in alcuni palazzi, lamentano il fatto di avere il riscaldamento centralizzato, anziché quello autonomo.

Il riscaldamento centralizzato, infatti, porta con sé una serie di problematiche:

  • I termosifoni vengono accesi in orari stabiliti e molto spesso, questi orari, coincidono con gli orari di lavoro di alcune persone che, di fatto, quando rientrano nella propria abitazione, dopo aver lavorato, trovano i termosifoni spenti e, quindi, non usufruiscono realmente del riscaldamento
  • Il riscaldamento centralizzato, proprio perché accesso ogni giorno in orari stabiliti, ha un costo che si può definire ‘fisso’, perché ognuno deve pagare una quota annuale (il consumo, infatti, viene diviso per il numero di appartamenti presenti nel palazzo)

Quindi, non si può scegliere né quanto e né quando utilizzare il riscaldamento a casa propria.

Ovviamente, anche se tu hai acquistato un appartamento all’interno di un palazzo in cui c’è il riscaldamento centralizzato puoi liberarti di questa noia. Come? Dovrai, certamente, contattare l’amministratore della struttura e chiedere che non venga più fornito il riscaldamento alla tua abitazione.

Sicuramente, bisognerà fare dei lavori all’interno della tua abitazione e, visti i feedback positivi di coloro che lo hanno già fatto, il nostro consiglio è quello di far rimuovere fisicamente tutti i termosifoni presenti nel tuo appartamento e rimpiazzarli con vari termoarredo.

Grazie ai termoarredo, che funzionano tramite la corrente elettrica, potrai gestire meglio i consumi all’interno della tua stessa casa.

Cosa aspetti?

Basta con i termosifoni vecchi ed antichi!

Rinnova la tua casa con i termoarredo: belli da vedere, funzionali e moderni.

Consigli utili per la scelta del giusto antifurto

I furti nelle abitazioni domestiche sono all’ordine del giorno e installare un antifurto è divenuta oramai consuetudine per proteggere le proprie cose ma soprattutto i propri cari. Come scegliere dunque un buon antifurto per la casa? Vediamo assieme le caratteristiche principali che deve avere un dispositivo di buona qualità.
Per prima cosa è indispensabile avere ben presente le dimensioni della casa da proteggere, il numero delle stanze e le ore durante le quali nessuno rimane entro le pareti domestiche. È importante valutare anche se siano presenti animali domestici o meno prima di scegliere la tipologia di antifurto più idonea per la propria abitazione.
L’antifurto deve garantire la sicurezza sia entro le quattro pareti domestiche che all’esterno e avvertire tempestivamente la Polizia qualora qualcuno tenti di intrufolarsi senza permesso all’interno della vostra proprietà. C’è la possibilità di scegliere un antifurto senza fili ovvero wireless oppure GMS.
L’antifurto wireless è particolarmente versatile e si adatta senza problemi ad abitazioni che hanno caratteristiche assai differenti fra di loro. Nell’antifurto senza fili i vari elementi hanno modo di comunicare fra di loro via radio. In commercio si trovano kit completi e già pronti da installare a prezzi concorrenziali. Attualmente sono molto diffusi e riescono a garantire un buon grado di protezione contro i tentativi di effrazione.

I più sicuri sono i modelli a doppia frequenza e dotati di speciali sistemi antijamming. L’antijamming impedisce ai segnali radio di disperdersi o di essere disturbati mentre la doppia frequenza consente a tutto il sistema di funzionare anche in caso di improvviso black out.
I sistemi antifurto dotati di filo vengono alimentati dalla rete elettrica domestica e hanno bisogno di essere installati da un tecnico specializzato. Hanno un costo ridotto rispetto a quelli wireless e non consentono successivamente di apportare molte modifiche all’impianto d’allarme qualora fosse necessario farlo. I sistemi filari dotati di GSM trasmettono una segnalazione alla Polizia nel caso ci sia un tentativo di effrazione o il sistema venga manomesso o in qualche modo forzato. Non è possibile però installare in qualsiasi abitazione il sistema di antifurto filare GSM. Per questo motivo è indispensabile richiedere preventivamente un sopralluogo effettuato da un tecnico specializzato per valutare se ci sia la possibilità o meno di installare questa tipologia di antifurto.
È possibile scegliere online il modello che si preferisce e che rispetti appieno sia le proprie esigenze di sicurezza che il budget disponibile. Prima di concludere l’acquisto è meglio valutare se il modello di impianto scelto può essere montato nella propria casa. La disponibilità di modelli è ampia e sicuramente troverete quello che fa proprio al caso vostro in tempi brevi.